PALAZZO SCHIFANOIA

Sala degli Stucchi - fregio in stucco policromo. Domenico di Paris 1467 c.
Ricco fregio a stucco policromo con putti, stemmi, Imprese Estensi e figure femminili rappresentanti le Virtù Teologali e Cardinali.
Laboratorio di restauro: Andrea Fedeli, Firenze 1996 – 1998.
Finanziamento: Comune di Ferrara, Regione Emilia –Romagna.

Soffitto della Sala delle Imprese. Bottega di Domenico di Paris 1449 - 1471 c.
Prezioso soffitto ligneo con decorazioni a stucco, dorate e dipinte. Nel fregio sottostante vi sono rappresentate le Imprese Estensi.
Laboratorio di restauro: Andrea Fedeli, Firenze 1998 – 2000.
Finanziamento: Comune di Ferrara, Regione Emilia-Romagna.

Parete Nord del Salone dei Mesi. 1469 - 1470 c.
Restauro degli affreschi staccati, illustranti i mesi di Luglio, Agosto e Settembre. Particolarmente intenso lo scomparto del mese di Settembre, attribuito al giovane Ercole de Roberti.
Restauro: Ottorino Nonfarmale, Ferrara 1998 - 1999.
Finanziamento: Comune di Ferrara, Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna.

Parete Est del Salone dei Mesi. Francesco del Cossa. 1469 - 1470 c.
Restauro parete dipinta dal Cossa , illustrante i mesi di Marzo, Aprile e Maggio.
Restauro: Ottorino Nonfarmale, Ferrara 2001 - 2004
Finanziamento: Comune di Ferrara e Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna.

La vergine Addolorata. Guido Mazzoni seconda metà XVI sec.
Proveniente dalla Chiesa di S. Giovanni Battista, la scultura caratterizzata da un profondo phatos, con il restauro ha ritrovato la brillante policromia originale.
Laboratorio di restauro: Andrea Fedeli, Firenze 1999 - 2000.
Finanziamento: J. Paul Getty Museum, Los Angeles

Collezione Numismatica - Il Tesoretto di Alberone (Ro Ferrarese) XIV - XVI secolo.
Costituito da 25 esemplari in oro, 225 in argento, 733 in mistura, emessi da vari centri di produzione italiani ed esteri. I nuclei più consistenti provengono dalle zecche di Venezia e Ferrara.
Laboratorio di restauro: Giovanni Morigi e Figlio, Bologna. 2000
Finanziamento: Comune di Ferrara

Sarcofago di Prisciano Prisciani. Marmo Proconnesio. Secolo XV
L’opera anticamente collocata nella Certosa di Ferrara, conteneva le spoglie del padre di Pellegrino Prisciani, autore insieme al Tura, al colto disegno iconografico del Salone dei Mesi.
Il sarcofago è stato recentemente trasferito presso Palazzo Schifanoia.
La pulitura della superficie esterna ha messo in luce l’ottimo stato di conservazione della decorazione a bassorilievo.
Laboratorio di restauro: Giuliana Graziosi & C. S.n.c. 2001
Finanziatori: Comune di Ferrara